HTML Map jQuery Link jQuery Link
Alla ricerca di un'oasi che non esiste | Neculai Fantanaru
ro  fr  en  es  pt  ar  zh  hi  de  ru
Feed share on facebook share on twitter ART 2.0 ART 3.0 ART 4.0 ART 5.0 ART 6.0
Alla ricerca di un'oasi che non esiste
On April 14, 2015, in Liderazgo S4-Quartz, by Neculai Fantanaru

Controlla la profondità dei giudizi di valore che emetti e trasmetti, entrando nei percorsi tortuosi di incomprensioni che offrono la superiorità della rete scientifica sulla conoscenza comune.

Sono stato attanagliato da un sentimento intenso, in tutta la configurazione del momento isolato da qualsiasi contenuto, in un groviglio di significati di esistenza vicini al nulla. Soprannaturale, le insaziabili esplosioni della mia caratteristica ispirazione e inventiva, nel grido della passione per il mistero insondabile di tutto ciò che potrebbe essere ma non lo è, tutto assume il valore dell'assoluto. Era come se tutto morisse insieme al concatenamento dei miei pensieri in una sequenza di trasferimenti di significati coinvolti nel calcolo dell'interesse per ciò che non esiste. O, piuttosto, per tutto ciò che esiste nell'ignoto.

Come un uomo nella semioscurità che nasconde un segreto ben tenuto, ho programmato così tante cose che dovevo cambiare senza che nessuno notasse, attraverso una moltitudine di informazioni contrastanti, tra i fili conduttori di negare tutto ciò che esiste. Solo così avrei potuto essere lì dove qualcosa finisce e qualcos'altro inizia a essere. Tutto stava succedendo nel mio cervello.

Come il Mago di Oz, il cui commercio segreto poteva trasformare qualcosa di negativo in qualcosa di buono, l'incompleto in completo, nella gentilezza del possibile, intendevo tirare fuori da un petto un piccolo cuore su misura di seta, pieno di segatura e posizionarlo orgogliosamente dove tutto è impossibile, incredibile, irraggiungibile. Quindi, stimolando gli impulsi della ragione per perfezionare una meccanica che potrebbe dare al cuore la comprensione e adattarsi a ciò che stavo cercando di proiettare verso gli altri. Ciò significava la scoperta delle mie valenze significative, rappresentava il potere di essere diversi.

Indubbiamente, era la voce dentro di me, che saliva verso l'infinito e tornava verso la fine, all'incrocio tra arte, deviazioni ed esagerazioni, come una struttura di significati nella storia di una vita che assomiglia a una passeggiata nel deserto in ricerca di un'oasi che non esiste.

Tutto potrebbe trasformarsi in un'illusione, sapendo che è il mezzo per la mia ricerca in certe circostanze di sfondo, al limite delle possibilità naturali di pura intuizione, con i suoi vari volti di combinazione e creazione, tra detto e non detto, di plausibilità e implausibilità .

Leadership: ti coinvolgi in un reale che consente di intravedere i vari volti di un pensiero incompreso.

Colui che vuole determinare l'impossibile, in termini di numerose possibilità della forma dell'essere, in favore dell'approfondimento della conoscenza da altre prospettive, continuando la realtà oltre le parole, scivolando verso i principi contraddittori accettati come veri, deve prima imporsi la cura per le creazioni immaginarie, proprio come lo scultore crea modelli nuovi e interessanti con pezzi di pietra lanciati a caso.

L'idea è che lo stile se espressione e la profondità dei giudizi di valore che tu fai e trasmetti, nell'equazione di leadership che esprime la relazione tra ciò che pensi e ciò che sei, deve essere anche inteso come una scienza del tipo di conoscenza che non viene solo dalla ragione, ma dai sensi.

È una scienza di sentimenti complessi provati nelle condizioni di quel tipo di conoscenza, riferendosi a un soprannaturale - a volte è l'immaginazione, altre volte è la realtà - che crea un'evoluzione basata sul fenomeno della ricerca e della raccolta di informazioni, seguito dal il suo uso e la trasmissione a un livello superiore di leadership.

La scienza delle sensazioni, delle impressioni, delle emozioni, delle immaginazioni, ritorna frequentemente nella dimensione della leadership, secondo i significati attribuiti ai concetti fondati a contatto con l'immaginario. Che, pur non avendo una correlazione specifica, ma si esprime attraverso un processo di deviazioni ed esagerazioni, porta alla messa a dimora di diversi tipi di credenze che la scienza usa nel definire nuove direzioni di pensiero. Ma anche, per definire certi aspetti delle interpretazioni di ciò che può essere percepito solo nelle contraddizioni, nell'esperienza dell'unicità creativa.

Poiché la conoscenza mediante l'immaginazione può essere raggiunta solo a livello di contatto con le forme intrinseche di non plausibilità, risulta che la leadership può essere intesa come una scienza delle forme di manifestazione del pensiero, e anche delle forme di fondare nuovi significati non raccontati dalla sfera dell'esistenziale. Contribuire a formare nuovi punti di vista, una nuova identità, un nuovo orientamento, un nuovo approccio a tutto ciò che è "segreto".

I punti della mente conducono alla formazione di alcune verità non dette e danno maggiore fiducia ai passi che farete nel futuro sempre incerto e mutevole. E far parte di un reale che consente di intravedere i volti di un pensiero incompreso è sinonimo di entrare in un mondo, oltre la tua sfera di esperienza, cercando di fare un cambiamento sostanziale.

Il che significa che la leadership, attraverso un'elasticità del pensiero, attraverso la possibilità di nutrirsi di "incomprensioni" e distaccarsi dalle convinzioni circostanziali, i donatori di blocchi, che sperimentate attraverso l'interazione diretta con il reale, ha guadagnato le basi di un grande -scale costruzione, uno del tipo "If-While-Else ..."

Alla ricerca di un'oasi che non esiste evidenzia quel viaggio nell'ignoto, visto come un balzo in avanti sulla scala evolutiva. Il punto è che quello che cerchi di notare è altrove, in un'altra forma - ma esiste, e può essere usato come combustibile per produrre un cambiamento di mentalità, propagando nuove coordinate di conoscenza. Il che implica trasformare il modo di pensare abbracciando l'incomprensibile.

 


decoration
Sobre mí | Site Map | Términos y Condiciones | Socios | Feedback | RSS Feeds
© Neculai Fantanaru. All rights reserved.